LEGGI UN'ANTEPRIMA DI

"IL RE DEL TANGO"

SCARICA 109.00 Kb

il_re_del_tango_copertinafronte

scarica il brano

"Il re del tango"

di Athos Basissi

 download mp3

LEGGI IL 1° CAPITOLO DI

"SANGUE DI DRAGO"

sanguedidrago_thumb

  SCARICA 49.00 Kb

LEGGI IL 1° CAPITOLO DI

"CANNA DA ZUCCHERO"

CannaDaZucchero_thumb

  SCARICA 113.89 Kb


Statistiche Accessi:


AMELIA
Scritto da Carla Menaldo   
Giovedì 08 Aprile 2010 10:29

Stesa sul letto guardava fuori dalla finestra chiusa con gli occhi chiusi, ma si vedevano le colline infondo, come un quadro fisso solo che sapeva che erano vive. A volte l'unica vita possibile.

Amelia allungava le mani a prendere l'aria che aveva sempre una strana fisica consistenza ogni volta, dopo. Se n'era andata da mezz'ora, infilato la gonna grigia sotto il ginocchio, la tracolla buttata sopra la camicia trasparente, la giacca no, faceva troppo caldo. Pensava a come si dissolveva dalla stanza come se non avesse corpo, a come invece non poteva fare a meno di sentire ancora quella carne morbida, bianca, a come le sue mani entravano dentro piano, a come si muoveva sopra di lei fino a sprofondare la testa tra i seni, poi fino al collo.

Leggi tutto...
 
LA MATERIA CHE SUGGESTIONA
Scritto da Carla Menaldo, Mattino di Padova - 16-03-2010   
Lunedì 15 Marzo 2010 10:44

Dalla scultura alla pittura fino alla fiber art nel cuore di Padova

Galleria Rinascente - Padova, fino al 17 aprile

 

Hanno i colori e le forme dell’Africa le tele di metalli e fibre che scendono dal soffitto e le sculture di tessuto, di curve e nodi rimandano a un “futuro antico”, radicato nell’arte primitiva nei materiali e nelle sfumature, e insieme imbevuto delle avanguardie francesi e tedesche che hanno rivoluzionato l’espressione artistica contemporanea. Un’arte capace di riciclare materiali di scarto, che usa poliestere e fibre ottiche e fa nascere bellezza da ciò che di solito si butta via, attraverso la potenza assoluta della luce, che diventa chiave interpretativa e significante.

Leggi tutto...
 
VENEZIA SCALZA di Pier Maria Gaffarini
Scritto da Carla Menaldo   
Mercoledì 03 Marzo 2010 11:09

Un inedito ritratto veneziano, un percorso che attraversa il tempo, le calli, i muri  dei palazzi sbrecciati sileziosi ed eleganti nella loro decadenza nobile e raffinata. Un viaggio nella laguna verde e salmastra che annuncia la libertà imperiosa e assoluta del mare.

Potrebbero essere Memorie, ma delle memorie non hanno la fissità, il lucido distacco regalato dal tempo, e non hanno nemmeno l’odore di muffa e di vecchio che accompagna le cose andate.

Quello di questo raccontare è un passato-presente, un tempo diverso che si colloca nel sangue e nel cuore e lì continua a scorrere, pulsante, vivo.

E come un vaticinio dopo poche righe appare la striga, sopravvissuta ai processi dell’Inquisizione, seduta sulla porta di casa, vicino alla vera da pozzo che con l’unghia curva e tagliente predice futuri per gioco.

Leggi tutto...
 
Le calze di Mameli e la censura offensiva
Scritto da Carla Menaldo - Corriere del Veneto 22 novembre 2009   
Lunedì 23 Novembre 2009 11:35

Non sono mai stata femminista. I ginecei mi spaventano per la loro autoreferenzialità e per l’incapacità di dialogo sereno con il mondo maschile.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 4